News

Certificazioni linguistiche: FAQ.

 

Chi conosce una lingua ha una marcia in più. Infatti, essere in grado di comunicare con persone e culture diverse aiuta nella carriera professionale tanto quanto in quella universitaria. Il curriculum vitae si arricchisce e le prospettive di salire di grado nell’ambito lavorativo d’interesse aumentano. Ma non solo. Una lingua in più all’interno del proprio bagaglio di conoscenze permette di guadagnare un numero di crediti universitari pari a quelli rilasciati al superamento di un normale esame. In che modo? Semplice, possedendo un certificato linguistico. Il nostro istituto, organizza corsi di lingua che spaziano dal livello principiante fino all’avanzato, costruendo un progetto formativo specifico e personalizzato che accompagna lo studente fino al conseguimento delle principali certificazioni linguistiche!

http://www.istitutoscolasticoamanzoni.it/scuola/corsi-di-inglese.html

Cosa sono le certificazioni linguistiche?

Le certificazioni linguistiche sono attestati riconosciuti in campo internazionale e rilasciati da enti autorizzati dall'A.L.T.E. (Association of Language Testers in Europe) e accreditati dal Ministero dell’Istruzione. Le certificazioni servono a dichiarare che uno studente ha raggiunto un determinato livello di apprendimento della lingua straniera in conformità al Quadro Comune di Riferimento Europeo per le lingue straniere.

Cos’è il Quadro Comune di Riferimento Europeo per le lingue straniere?

Il Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER) – in inglese Common European Framework of Reference for Languages (CEFR), talvolta indicato semplicemente come Framework – è un sistema descrittivo definito dal Consiglio Europeo per valutare le abilità conseguite da chi studia una lingua straniera europea. Esso definisce le abilità che corrispondono ai diversi livelli di apprendimento, dal livello base (A1) al livello di padronanza della lingua in situazioni complesse (C2). Nel complesso sono sei i livelli di competenza (A1, A2, B1, B2, C1, C2) più tre livelli intermedi (A2+, B1+, B2+). Parlando dell’inglese, al livello B2 una persona può interagire tranquillamente in contesti lavorativi anglofoni, fare telefonate, rispondere alle e-mail. Per destreggiarsi in un hotel oppure ordinare del cibo al ristorante il B1 è sufficiente, mentre il C1 è il livello avanzato richiesto ad esempio per frequentare un master in lingua inglese.

Come si ottiene una certificazione linguistica?

Ogni certificazione si ottiene superando un esame che avviene nella stessa data, con la stessa prova, in tutto il mondo. Ci si iscrive, si prenota la data e l’esame, si sostiene la prova che poi viene inviata all’ente certificatore, corretta e restituita. L’esame consiste in quattro passaggi: ascolto, lettura e comprensione di un testo, composizione scritta ed espressione orale. Le prime tre si svolgono al computer o a mano, il colloquio con un esaminatore.

A chi serve una certificazione linguistica?

Le certificazioni linguistiche sono utili per chiunque desideri certificare le proprie competenze linguistiche. In ambito universitario, il certificato linguistico agevola chi intende proseguire gli studi all’estero. In particolare per l’iscrizione nelle varie università europee è previsto un determinato livello di competenza linguistica certificato. E non finisce qui: le università italiane riconoscono CFU a fronte del conseguimento di alcune certificazioni linguistiche. Il numero dei crediti viene assegnato in base al livello raggiunto che viene specificato nel certificato. In ambito lavorativo, le certificazioni linguistiche consentono di guadagnare punti extra nei concorsi e nelle graduatorie della pubblica amministrazione, oltre a costituire un plus molto richiesto da inserire nel proprio curriculum.  

A che età è possibile conseguire una certificazione linguistica?

Non ci sono limiti anagrafici o età più indicate di altre per conseguire una certificazione linguistica: i corsi non sono propedeutici, si può iniziare da qualsiasi livello e non è necessario arrivare a quello più avanzato. Ovviamente, prima si comincia meglio è: secondo recenti studi neuro-scientifici, imparare una seconda lingua sin da piccoli migliora la capacità di “problem solving”, la creatività e il pensiero astratto. Inoltre, i bambini che imparano una seconda lingua sono incoraggiati a pensare con spirito critico, a essere intraprendenti e creativi attraverso il potenziamento e l’innalzamento delle abilità linguistiche e comunicative per la formazione di adulti linguisticamente sempre più competenti come richiesto da un mondo del lavoro sempre più globalizzato.

Le certificazioni linguistiche hanno una scadenza?

Le certificazioni linguistiche equivalgono a tutti gli effetti ad un titolo di studio, come ad esempio la laurea: una volta conseguite, durano a vita. Si tratta insomma di documenti che non ha alcuna scadenza né necessitano di aggiornamento/rinnovo. Talvolta, però, gli enti pubblici o le università possono richiedere che le certificazioni siano state conseguite entro un lasso di tempo definito (ad esempio, entro 2 anni dall’iscrizione al corso di laurea o dalla scadenza del bando di concorso).

L'Istituto scolastico Alessandro Manzoni organizza corsi di lingua inglese (livello B1, B2, C1, C2) e di spagnolo: qualunque siano le tue esigenze ed i tuoi obiettivi di apprendimento, troverai lezioni complete e coinvolgenti. Ogni corso di lingua offerto dall'Istituto Manzoni, attraverso simulazioni di vita reale, ti proietta subito in un contesto in cui si parla esclusivamente la lingua studiata, con livelli di corso che spaziano dal principiante fino all’avanzato, costruendo un progetto formativo specifico e personalizzato per imparare le lingue con efficacia e successo!

http://www.istitutoscolasticoamanzoni.it/scuola/corsi-di-inglese.html